Documenti e iniziative

Solidarietà dei Cobas al popolo palestinese

palestina

L’Associazione Amicizia Sardegna Palestina lancia una sottoscrizione straordinaria a favore della popolazione di Gaza. I fondi raccolti andranno a finanziare il progetto “Handala va a scuola” per il diritto allo studio dei bambini palestinesi. La recente aggressione israeliana a Gaza ha ulteriormente aggravato le condizioni del popolo palestinese. Gli incessanti bombardamenti di questi giorni hanno reso ancora di più insostenibili le condizioni umanitarie di Gaza. Per questo motivo abbiamo deciso di aprire una campagna di sottoscrizione straordinaria per poter sostenere questa emergenza umanitaria.

ROMA giovedì 24 luglio per la Palestina, h 18 p.za Vittorio

BOICOTISRAELE1-214x300

Corteo cittadino al fianco della resistenza palestinese

Da Roma innumerevoli viaggi hanno portato centinaia di persone a conoscere realmente la Palestina con la dignità e la tenacia di chi vive in quelle terre.
Carovane che hanno utilizzato lo sport per condividere e comunicare con i ragazzi e le ragazze di Gaza e Cisgiordania, Summer Camp per conoscere la vita nei campi profughi, lavoro al fianco dei contadini attaccati dall’esercito e dai coloni israeliani, manifestazioni e azioni nei villaggi in lotta contro il muro dell’Apartheid… intensi, difficili, profondi incontri che carovane, gruppi e singoli hanno vissuto con il cuore in gola, come il breve, ma dall’effetto infinito, abbraccio con la popolazione gazawi subito dopo l’uccisione di Vittorio Arrigoni.

Abbiamo visto l’oppressione e la violenza del colonialismo, abbiamo imparato il coraggio della quotidiana resistenza e con il sangue agli occhi sappiamo da che parte stare.

NO AI LADRI D'ACQUA IN PALESTINA !

No all'accordo ACEA - Mekorot!

Acqua pubblica sì ma anche limpida e libera !

Cosa hanno in comune le lotte degli insegnanti in Grecia e Messico di Leonidas Oikonomakis

insegnanti in Messico

La lotta degli insegnanti in Grecia e in Messico è come una Termophili dei nostri tempi: una battaglia epica per difendere i nostri diritti sociali in una guerra di classe globale.

La collera antifascista dilaga in Grecia

collera

Più di 25 città greche, tra cui tutte le principali, si sono sollevate oggi per vendicare il vile assassinio del rapper e militante antifascista Pavlos Fyssas da parte dell'affiliato di Alba Dorata Giorgios Roupakias.

La giornata di lotta è partita da Chania nell'isola di Creta - dove una folla inferocita ha preso d'assalto la sede locale di Alba Dorata - e continuata a Patrasso, con blocchi stradali generalizzati ed il lancio di molotov contro gli uffici del partito nazista - provocando la reazione poliziesca e quella di un militare della marina italiana che ha puntato la pistola contro gli antifa.

INVITO A PARTECIPARE ALL'ALTERSUMMIT ATENE, 7-8 GIUGNO

Altersummit

"Fermiamo l'austerità, prima che la austerità distrugga la democrazia"
COSA E' L'ALTERSUMMIT Saranno due giorni di assemblea e incontri ad Atene, a cui parteciperanno migliaia di persone.Sarà un grande incontro europeo di sindacati, movimenti, associazioni, intellettuali e personalità, di diversi paesi e culture, uniti dalla volontà di costruire una forte alleanza europea contro l'austerità che distrugge democrazia e diritti. Si terrà anche una manifestazione pubblica nel centro città ed eventi culturali.

La valutazione del Forum Sociale Mondiale di Tunisi 26-30 marzo 2013

!cid_172F352F-762E-4429-B986-C567048587D0

La valutazione del decimo Forum Sociale Mondiale svoltosi a Tunisi dal 26 al 30 a marzo, al quale abbiamo partecipato come di consueto con una delegazione COBAS, va fatta differenziando i punti di vista e le ricadute politiche sociali a seconda dei differenti contesti interessati.

Il Forum per la Tunisia e per il Maghreb-Mashrek

Se osserviamo gli effetti del Forum per la Tunisia e per il Maghreb – ma anche per l’intera area mediterranea e per il Mashrek (Medio Oriente) – possiamo dire, senza tema di smentite, che sono stati eccellenti, imprevedibili fino a pochi mesi fa e oltre ogni aspettativa anche degli stessi organizzatori.

Il Forum Sociale Mondiale a Tunisi, dal 26 al 30 marzo - Le principali attività e iniziative a cui parteciperanno i COBAS.

Il programma completo del forum si trova sul sito www.fsm2013.org.

La grande maggioranza delle attività ed iniziative si svolgeranno nel campus dell'Università El Manar di Tunisi. Alcune attività si svolgeranno anche il 25, il giorno prima dell'inizio ufficiale del Forum.

25 marzo

A partire dalle 18, ci sarà, nella sede di Raid-Attac, 14 Avenue de Carthage, la prima riunione preparatoria dell'Assemblea dei Movimenti Sociali (AMS), di cui i Cobas sono promotori insieme a varie altre importanti organizzazioni sociali, sindacali e politiche che saranno al FSM. L'AMS sarà una specie di Assemblea generale finale, anche se non con potere deliberativo, e si terrà o il 29 pomeriggio o il 30 mattina. Il 25 sarà anche la Giornata della Giustizia Sociale dell'Acqua, con i vari movimenti in difesa dell'Acqua pubblica che si riuniranno dalle 13 alle 19 all'Université de Tunis (Blvd du 9 avril) in un locale non ancora precisato. I Cobas vi parteciperanno come componenti del Forum italiano dei Movimenti per l'acqua.

26 marzo

Nella mattinata ci sarà l'Assemblea generale delle Donne e in contemporanea, alle 10 nell'Hotel El Mouradi Africa (50, Avenida Habib Bourguiba), la riunione preparatoria dell'Assemblea di Convergenza dell'Educazione, che si svolgerà il 29 dalle 16 alle 18.30, con la partecipazione dei Cobas. Nel pomeriggio ci sarà la manifestazione di apertura. Partirà alle ore 16 da Piazza 14 Janvier (in centro) e arriverà presso il centro sportivo di Menzah intorno alle 18-18.30. Dopo alcuni interventi dal palco, alle 19.30 ci sarà il concerto di Gilberto Gil. Prima della manifestazione, intorno alle 14 e in un luogo ancora da stabilire vicino alla partenza, si terrà la riunione degli italiani/e che sfileranno insieme dietro lo striscione RETE ITALIANA DEL FSM. Con coloro che sono già a Tunisi, e che vogliono sfilare in quel pezzo di corteo, ci si vede o alla riunione o direttamente nel corteo dietro lo striscione. E' stata formata anche una lista telematica, a cui ci si può iscrivere, per informare a Tunisi tutti gli italiani/e interessati sulle varie attività, novità, cambiamenti di programmi, riunioni italiane se necessario ecc...

 27 marzo

Nella mattinata la UGTT (Unione generale dei lavoratori tunisini, il principale sindacato in Tunisia) promuove un'assemblea generale sindacale a cui in maggioranza saranno presenti i sindacati CES, ma anche altri. Comunque, l'intera giornata del 27 è dedicata a seminari e assemblee sulla situazione nel Maghreb e nel Mashrek (Medio Oriente). In particolare i Cobas saranno impegnati nel primo appuntamento organizzato dal Forum contro le Grandi Opere Inutili e Imposte (GOII, di cui facciamo parte) con un seminario dalle 13 alle 15 (Sala M212) sulla linea ad Alta velocità che vogliono fare da Casablanca a Tangeri e sull'aumento del debito in Marocco. Ci sono poi nella giornata alcune decine di seminari che riguardano la Palestina, tra cui alcuni promossi dall'European Coordination of Committee and Associations for Palestine, ad una parte dei quali parteciperemo come Cobas. L'elenco completo si trova nel sito del Forum. Altrettanti seminari Palestina si svolgeranno il 28. Per ogni informazione, ci sarà uno Villaggio Palestina (accanto al Villaggio Rivoluzioni Arabe) con tutto il materiale utile. Nel tardo pomeriggio (ora e luogo da precisare) ci sarà la riunione preparatoria del Consiglio Internazionale del FSM, con la nostra presenza.

28-29 marzo

La mattina di giovedi 28 dalle 9 alle 11.30 ci sarà un seminario-scuola sulla resistenza alle riforme liberiste dell'educazione, organizzato dal sindacato tunisino UGTT e da Solidaires, a cui saremo presenti (Sala SE2A).Tutto il 28 e i primi due spazi temporali (slot) del 29 sono dedicati ai seminari autorganizzati. Complessivamente, tra seminari, workshop, assemblee di convergenza,ci saranno circa 950 attività. Tra questi seminari ce ne sono due che interessano le Telecomunicazioni, a cui parteciperemo in collaborazione con SUD-Solidaires, qualcuno sull'educazione (ma più che altro sui modelli pedagogici latinoamericani e sulla educazione nella società); vari dibattiti su donne, migranti, crisi economica, Europa, guerra, Palestina, acqua e Beni comuni, Grandi Opere ecc..In particolare segnaliamo i due seminari del Forum contro le Grandi Opere, di cui siamo co-promotori, uno dalle 13 alle 15.30 di giovedi 28 (sala G108) su tre casi esemplari in materia, la Tav della Val Susa, uno francese e uno tedesco; e ove verrà presentato il Terzo Forum contro le Grandi Opere che si svolgerà a luglio in Germania; e quello di venerdi 29 (ore 13-15.30) nella Sala M214 in cui si discuterà di come allargare la Rete contro le GOII e si preparerà la Assemblea di Convergenza del pomeriggio.

29-30 marzo

L'ultima fascia oraria (terzo slot) del 29 e la prima del 30 sono dedicate alle Assemblee di convergenza. Noi seguiremo in particolare quelle su Educazione, Migranti, Acqua, Grandi opere, Palestina, Alternativa Mediterranea, Convergenze di cui siamo co-promotori. Sale e orari precisi sono ancora da definire, tranne quella sulla Palestina che si svolgerà al Villaggio Palestina dalle 16 alle 18.30 del 29 marzo. Nella giornata del 29 si svolgeranno anche i tre seminari dell'Alter Summit (di cui fanno parte da qualche settimana anche i Cobas) che sta preparando il percorso che porterà dal 7 al 9 giugno all'AlterSummit ad Atene, ove si tenterà di collegare e coordinare i vari movimenti sociali, sindacali e politici europei intenzionati a lottare in maniera convergente contro le politiche liberiste europee. I tre seminari si svolgeranno a seguire, ma in tre sale diverse, M212 il primo, ASN il secondo, SE7 il terzo. Infine, il 30 pomeriggio ci sarà la chiusura del Forum e la manif finale con corteo, a cui i Cobas parteciperanno insieme agli altri rappresentanti delle delegazioni italiane, dietro lo striscione "Rete italiana del FSM".

Mediterraneo

Ci sarà un vasto spazio dove saranno concentrate tutte le iniziative sul Mediterraneo e sulle convergenze verso piattaforme comuni di inter-relazione tra le due/tre "sponde", Europa-Maghreb-Mashrek che si concluderà con un'Assemblea generale di cui i Cobas sono co-promotori.

Migranti

Ci sarà un Villaggio Migrazioni (sempre nel campus dell'università El Manar, come le altre tende), vicino alla Facoltà di Diritto e Scienze Sociali, con gli stand delle associazioni di migranti e di solidarietà, dove si svolgeranno riunioni preparatorie dell'Assemblea Mondiale dei Migranti (l'Assemblea finale di Convergenza sul tema, promossa anche dai Cobas) che avranno luogo tutte le sere dalle 19 alle 21, a partire dal 26 sera. Per ogni informazione sul tema ci si può rivolgere là.

Manifestazione di protesta a Roma contro l'assassinio di Chokri Belaid

Siamo tutt@  Chokri Belaid!

Il leader dell’opposizione tunisina, Chokri Belaïd, è stato ucciso il 6 Febbraio a Tunisi.                      

Le implicazioni del partito islamista Ennahdha al governo sono evidenti a tutti. 

Il leader politico, già oggetto di minacce, è stato raggiunto da colpi d'arma da fuoco da distanza ravvicinata.

In vista del Forum sociale mondiale di Tunisi, 26-30 marzo.

tunisini 1

Cari amici e amiche,siamo stati veramente colpiti dlla terribile notizia dell'assassionio a Tunisi di Chokri Belaid, avvocato, leader democratico.Esprimiamo in primo luogo alla sua famiglia, e a voi tutti/e, il nostro dolore e le nostre condoglianze.Proprio due anni dopo l'inizio nel vostro paese delle rivoluzioni arabe, un atto di violenza assassina cerca di bloccare quel processo che esse hanno iniziato.Anche se conosciamo le difficoltàdel processo di transizione democratica dopo le "rivoluzioni" certo non ci aspettavamo una tale tragedia.

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua