Notizie

         

-

2014

Anche il governo Renzi vuole negare il diritto alla pensione a 4000 docenti ed Ata

25 e 26 marzo (ore 14-18) manifestazione a Montecitorio

27 marzo (ore 12-14) sit-in al MIUR insieme ai precari della scuola infanzia e primaria

 Per i  lavoratori  della scuola  nati  nel 1951 e 1952, che  avrebbero  raggiunto Quota 96 entro dicembre 2012 (61 anni di età e 35 di contributi oppure 60 anni di età e 36 di contributi) si allontana di nuovo il sacrosanto diritto – riconosciuto da tutti i partiti in Parlamento, dopo essere stato brutalmente negato dalla “riforma Fornero” - ad andare in pensione. Il governo ha dato parere negativo alla  copertura individuata in Commissione, mostrando, malgrado le chiacchiere di Renzi sulla centralità della scuola, un particolare accanimento nei confronti di docenti ed Ata, prigionieri dell’arbitrio di Monti, Fornero e ora di Renzi. L’ignobile blocco, anche fino a 6-7 anni, del loro diritto alla pensione non ha neanche sfiorato categorie amiche della casta (i militari, i dipendenti delle Camere ecc..): e in realtà il governo potrebbe  recuperare benissimo i 450 milioni di euro, necessari (dal 2014 al 2018) per l’immediato pensionamento dei circa 4000 docenti e Ata, che permetterebbe oltretutto  l’assunzione a tempo indeterminato di 4000 precari.

Il 27 marzo a Roma i precari della scuola dell’infanzia e primaria in lotta

precari-scuola_620x410

Convegno e sit-in al MIUR

Negli ultimi vent’anni i governi e i ministri che si sono succeduti alla Pubblica istruzione hanno usato cinicamente i precari della scuola, visto che in media costano il 30% in meno dei docenti ed Ata stabili. Mai, in particolare, un serio piano di formazione ed immissione in ruolo per i docenti precari, ma la produzione di un continuo conflitto tra “poveri”, messi l’uno contro l’altro con un ingorgo di provvedimenti contrastanti e instabili: graduatorie ad esaurimento (GAE), lauree  prima utili per accedere alle GAE e poi improvvisamente inutili, “code” e “pettini”, graduatorie aperte e poi chiuse, I, II e III fascia, TFA, Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) ecc...

NO ALLA GUERRA, NO AL MUOS, NO AL TTIP

Obama_medium

Il 27 marzo Obama sarà a Roma. Sit-in all’Ambasciata USA alle ore 16 

Contestiamo Barack Obama,comecapo della guerra globale permanente,  in piena continuità con i suoi  predecessori, condivisa con l'Unione Europea e con il  braccio armato della  NATO. Una strategia  che porta  alla devastazione di popoli e Stati col pretesto dei “diritti umani”, portata avanti attraverso  l'intervento militare “umanitario”,  oppure contribuendo a scatenare  guerre civili all'interno di territori di cui ci si vuole appropriare per motivi geopolitici 

I Quota 96 prigionieri del governo Renzi

Nuovamente negato il diritto alla pensione a 4000 docenti ed Ata

 Si rafforzano la protesta e le mobilitazioni

 Per i  lavoratori  della scuola  nati  nel 1951 e 1952 e che  avrebbero  raggiunto Quota96 entro dicembre 2012 (61 anni di età e 35 di contributi oppure 60 anni di età e 36 di contributi) si allontana di nuovo il sacrosanto diritto – riconosciuto da tutti i partiti in Parlamento, dopo essere stato brutalmente negato dalla “riforma Fornero” - ad andare in pensione. Ieri il governo ha dato parere negativo alla  copertura individuata in Commissione, perchè non sarebbe in grado di certificare i fondi per i 4000 pensionamenti a partire dal 1° settembre 2014.

CONTESTIAMO OBAMA A ROMA!

Obama

Contestiamo Barack Obama,come capo della guerra globale permanente,  in piena continuità con i suoi  predecessori, condivisa con l'Unione Europea e con il  braccio armato della  NATO. Una strategia  che porta  alla devastazione di popoli e Stati col pretesto dei “diritti umani”, portata avanti attraverso  l'intervento militare “umanitario”,  oppure contribuendo a scatenare  guerre civili all'interno di territori di cui ci si vuole appropriare per motivi geopolitici.

Decreto salva Roma e contrattazione negli Enti Locali

LA TRUFFA DEL SALVA ROMA …..           

Pochi si sono accorti che all'interno del decreto Salva Roma si trovano norme particolarmente insidiose per la contrattazione decentrata e soprattutto per il recupero forzoso di somme  indebitamente  erogate.

Da Grande Rottamatore a Grande Imbonitore

Renzi: il fumo fa sparire l’arrosto

Renzi_medium

Il fumo riempie la scena, ma l’arrosto non c’è. Pur non avendo preso sul serio le rodomontate di Renzi, le rottamazioni, la nuova politica che spazza via la “casta” ecc.., e avendo chiaro fin dall’inizio che, data la smisurata ambizione e smania di potere, l'ottimo allievo di Berlusconi avrebbe cambiato tesi e programmi da un giorno all’altro con clamorosi annunci e altrettanto clamorose svolte a 180 gradi, pur tuttavia gli ultimi giochi di prestigio dell’ex-Grande Rottamatore sono rimarchevoli.

STOP TTIP ITALIA

pubblicovsprivato3[1]

Fermiamo il trattato di liberalizzazione commerciale USA-UE

Il TTIP, Transatlantic Trade and Investment Partnership, il trattato di libero scambio tra Unione Europea e Stati Uniti d’America attualmente oggetto di negoziati volutamente segreti, è qualcosa di più di una semplice trattativa

di liberalizzazione commerciale.

E’ l’ennesimo attacco frontale che vede lobby economiche, Governi e poteri forti accanirsi su quello che rimane dei diritti del lavoro, della persona, dell’ambiente e di cittadinanza dopo anni di crisi economica e finanziaria, in un più ampio tentativo di disarticolare le conquiste di anni di lotte sociali con le politiche di austerity e di redistribuzione del reddito verso l’alto.

8 marzo 2014

NIENTE DA FESTEGGIARE !

Un'altra grande vittoria COBAS: sbloccati i posti per Assistenti amministrativi e tecnici

anna_medium

Grazie alla mobilitazione congiunta dei docenti "inidonei" e dei precari Ata, messa in campo dai COBAS, ottenute 3.550 assunzioni a tempo indeterminato per gli ATA.

Convegno CESP 13 marzo ore 9 a Roma, Viale Manzoni 55, con docenti inidonei e precari Ata che dalle 12 manifesteranno al MIUR per incontrare la ministra Giannini.

18 OTTOBRE  2013  SCIOPERO GENERALE

MANIFESTAZIONE  A ROMA

ore 10 da P.za Repubblica-P.za S.Giovanni

  PER  TUTTI/E

LAVORO, REDDITO , PENSIONE

CASA , SCUOLA, SALUTE , BENI  COMUNI

DIRITTI E  DEMOCRAZIA PARTECIPATA

 

CONTRO LE POLITICHE DI

AUSTERITA’, PRECARIETA’ , POVERTA’,

PRIVATIZZAZIONI E  DISOCCUPAZIONE

E CONTRO IL GOVERNO PD-PDL CHE LE IMPONE

 

RIBELLARSI  E'  GIUSTO ED INDISPENSABILE !

 

Invitiamo tutti/e a partecipare anche 

ALLE MANIFESTAZIONI LOCALI DEL 12 OTTOBRE IN DIFESA DEI BENI COMUNI E CONTRO LE “GRANDI OPERE”

 ALLA MANIFESTAZIONE  NAZIONALE A ROMA  DEL 19 OTTOBRE (ore 14  P.za S.Giovanni - Porta Pia) INDETTA DAI MOVIMENTI PER L'ABITARE

Il pomeriggio-notte del 18 ottobre,  e fino alla partenza del corteo del 19, “accampata” in P.za S.Giovanni, interventi dal palco, dibattiti nella piazza, concerto, teatro, cucina

 

CONFEDERAZIONE   COBAS

MANIFESTI