Notizie

         

A 116 TRA DOCENTI E ATA SONO STATI RICONOSCIUTI GLI SCATTI DI ANZIANITÀ

images 1

PER IL LAVORO SVOLTO DA PRECARI,  IL DIRITTO AGLI ARRETRATI E AD UNA INDENNITÀ DI OTTO MENSILITÀ PER IL DANNO SUBITO

IL GIUDICE DEL LAVORO DI PISTOIA ACCOGLIE IL RICORSO

ORGANIZZATO DAI COBAS  

Partono i referendum sociali: scuola pubblica, blocca inceneritori, trivelle zero e beni comuni

untitled

 Dopo la partecipatissima assemblea nazionale a Roma, giovedì 17 marzo il deposito dei primi quesiti in cassazione, per una primavera di diritti e di democrazia
Partono i Referendum sociali per la scuola pubblica, per bloccare il Piano nazionale inceneritori, per l'opzione "Trivelle zero" in Italia e per la difesa dei beni comuni.
Ieri a Roma al Cinema Palazzo si è svolta una partecipatissima assemblea nazionale con centinaia di persone provenienti da tutta Italia che ha dato avvio alla nuova stagione referendaria.
Da giovedì prossimo 17 marzo si avvierà il deposito dei primi quesiti alla Cassazione per far partire la raccolta delle firme con un evento unitario e diffuso il 9 e 10 aprile che darà vita alla campagna nazionale di mobilitazione che si chiuderà entro il 9 luglio prossimo.

RINNOVO CONTRATTO NAZIONALE ALIMENTARISTI…

LAVORARE MENO LAVORARE TUTTI !!

QUESITI REFERENDARI SULLA LEGGE 107/2015 APPROVATI DAL COMITATO PROMOTORE

Quesito n. 1 - Abrogazione di norme sul potere discrezionale del dirigente scolastico

di scegliere e di confermare i docenti nella sede.

I comma da abrogare integralmente sono riportati di seguito con la sottolineatura .

QUATTRO QUESITI REFERENDARI CONTRO LA LEGGE 107 e LA CATTIVA SCUOLA

La straordinaria mobilitazione dello scorso anno scolastico aveva come obiettivo centrale il ritiro del ddl sullaBuona Scuolae lo stralcio delle assunzioni dei precari con un decreto legge. Ma non si poteva chiedere per via referendaria l’abrogazione dell’intera legge perché la Corte costituzionale non accetta quesiti “non omogenei e non univoci”, perché ad esempio l’elettore/trice può essere d’accordo per l’abrogazione del premio di “merito”, ma favorevole all’obbligo della formazione. Oltretutto, sarebbe stato assurdo chiedere anche l’abrogazione delle assunzioni. Si è trattato, quindi, di scegliere dei quesiti che colpissero il cuore del modello di scuola proposto dalla 107: aziendalizzazione, gerarchizzazione, competizione individuale tra i docenti e competizione tra le scuole per la ricerca di finanziamenti sul mercato.

Convegno Cesp e sit-in Cobas al MIUR

Convegno-Cesp-e-sit-in-Cobas-al-MIUR_medium

NUOVA  MOBILITA’ - NUOVO PRECARIATO

Prossimo incontro martedì 22 marzo ore 15 presso il MIUR

Pienamente riuscito  il Convegno Cesp su “ Nuova mobilità-Nuovo Precariato- Fasi e prospettive”, svoltosi oggi, 1° marzo, a Roma nella sala Convegni CESP, superati i cento partecipanti, provenienti da varie province ( Roma, Bologna, Cagliari, Chieti, Grosseto, Massa, Napoli, Perugia, Terni ). 

APPELLO ASSEMBLEA NAZIONALE PER UNA STAGIONE DI REFERENDUM SOCIALI

BannerReferendumSociali_assemblea13marzo_versione_finale

Scuola pubblica, beni comuni, ambiente

Roma, 13 Marzo 2016

In due anni dal suo insediamento il Governo Renzi ha prodotto una serie di “riforme” che investono diversi ambiti della società e della vita delle persone.

Si tratta di un'azione che, ispirata all'idea del mercato come unico regolatore sociale, attacca il ruolo pubblico e universale della scuola, estende la precarietà nel lavoro, rilancia una nuova fase di mercificazione dell'acqua, dei beni comuni e dei servizi pubblici locali, in aperto disprezzo dell'esito referendario del giungo 2011, persegue con il decreto Sblocca Italia una politica di devastazione ambientale dai rifiuti all'energia, della quale le trivellazioni, in mare così come in terra, costituiscono l'esempio più emblematico.

I DOCENTI PRECARI HANNO DIRITTO AGLI SCATTI DI ANZIANITA’

precari1

LA SEZIONE LAVORODELLA CORTE D’APPELLO DI FIRENZE E IL GIUDICE DEL LAVORO DI LUCCA ACCOLGONO  I RICORSI ORGANIZZATI DAI COBAS  

 La Corte d’Appello di Firenze nella seduta del 12.11.2015, con sentenza 757/2015, ha accolto il ricorso di 12 docenti precari livornesi (ora entrati in ruolo) che nel 2011  ricorsero al giudice del lavoro di Livorno ed ottennero in primo grado una sentenza positiva, nei confronti della  quale l’amministrazione ricorse in appello.

A sostegno di DAVID PURI

Si è svolta govedi' 11 febbraio  la conferenza stampa di fronte alla Borri di Bibbiena per denunciare l'ingiusto e infondato licenziamento di David Puri, padre di famiglia con 2 figli piccoli ed un mutuo per la casa da pagare, nonché rappresentante dei Cobas all'interno della Borri.

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua