bozza gkn cobas
Continua

20 maggio, i COBAS scioperano insieme a tutto il sindacalismo conflittuale(A ROMA, P.ZZA DELLA REPUBBLICA ORE 9.30)

GUERRA

Manifestazioni a ROMA (P. della Repubblica ore 9.30)  BOLOGNA (Piazza XX Settembre ore 10.30)  GENOVA (Largo Pertini ore 10.30)  FIRENZE (P. Adua ore 10.00)  PALERMO (P. Massimo ore 10.00)  NAPOLI (P. Municipio ore 16.00)  PISA (P.XX Settembre ore 10.00)  CAGLIARI (V.Torino ore 9.30)  SIRACUSA (Presidio alla fabbrica Lukoil ore 12; ore 17 alla Prefettura)  a BRINDISI (V.le Commenda  ore 9; P.Vittoria ore 17) TRIESTE(P.della Borsa ore 10.30) LA SPEZIA (Prefettura, ore 10.30)

Continua
11 ottobre
Continua
guerra

Condanniamo l'invasione dell'Ucraina scatenata da Putin e chiediamo l'immediato "cessate il fuoco", il ritiro delle truppe russe e l'apertura delle trattative per una pace duratura. E condanniamo anche la messa in allerta dell'arsenale nucleare russo e l'attacco alla centrale nucleare ucraina, con il rischio concreto di una catastrofe umanitaria e ambientale. Manifestiamo la nostra solidarietà al popolo ucraino aggredito e siamo al fianco di quella parte del popolo russo che, nonostante migliaia di arresti, si oppone all'invasione dell'Ucraina. Siamo contro la Nato, le cui politiche espansionistiche in Europa, dopo il dissolvimento dell'Urss, hanno fornito il pretesto alle mire neo-imperiali putiniane per invadere l'Ucraina. Contro il riarmo generalizzato, chiediamo il disarmo nucleare e bellico a livello planetario, dagli arsenali russi e cinesi a quelli USA e Nato e degli altri paesi con armi nucleari. Diciamo NO alla decisione dei governi europei e di quello italiano di intervenire nel conflitto inviando armi all'Ucraina, NO all'utilizzo logistico e operativo delle basi militari sul nostro territorio. Vogliamo un'Europa di pace e di accoglienza per tutti i popoli e il pieno sostegno ai profughi. Siamo contro l'economia di guerra e il carovita, per la fine dello stato di emergenza e per la riduzione delle spese militari. Chiediamo l'invio dei "caschi blu" dell' ONU per garantire la sicurezza dei corridoi umanitari.

  

Esecutivo Nazionale Confederazione COBAS

14 marzo 2022

Continua
kiev
Continua

Primo obiettivo: fermare la guerra in Ucraina. A Roma presidi al Ministero Istruzione (ore 9.30) e al Ministero Salute (ore 10)

CORTEO-A-NAPOLI
Continua
cobas
Continua
4 dicembre

I COBAS e tutto il sindacalismo conflittuale in piazza in tante città contro i provvedimenti economici e sociali del governo Draghi. A Roma corteo da P. della Repubblica ore 15.00

Continua
logo-COBAS-Comitati-di-Base-della-Scuola-1-1024x899-3
Il Governo Draghi ha ipotecato pesantemente il futuro della scuola pubblica: la Legge 79 prevede un percorso ad ostacoli per la formazione ai fini dell’immissione in ruolo e la formazione incentivata per i docenti di ruolo; l’art. 38 del Decreto Aiuti completa l’opera con la previsione del docente stabilmente incentivato.
Continua

Altre iniziative verranno comunicate nelle prossime ore

ROMA    Ministero Istruzione  ore 9.30 Ministero della Salute  ore 10;
PALERMO    P. Massimo  oer 9.30;  
FIRENZE   P. Duomo  ore 10; 
CATANIA   P. Roma   ore 9.30;  
TORINO   Corso Vittorio  ore 9; 
NAPOLI   Ufficio Scolastico Regionale ore 11;   
PISA   P. XX Settembre  ore 9.30; 
SALERNO   P. Ferrovia  ore 15.30;  
TRIESTE  P. Hortis  ore 11; 
AVELLINO   Amministrazione Provinciale  P. Libertà  ore 10;  
BRINDISI   P. Vittoria ore 10; 
RAVENNA   Osp. S. Maria delle Croci, V. Missiroli  ore 9.30; 
GROSSETO   P. Dante  ore 9.30;  
GENOVA  V. Soliman ore 10

Continua

Non è passato un mese dalla morte di Lorenzo Parelli, lo studente friulano scomparso a gennaio per un incidente occorsogli mentre svolgeva uno stage in fabbrica, e lo strazio si ripete. 

Continua
cobas_miur
Continua

Intervento di Piero Bernocchi
all'Assemblea nazionale di Genova 2021 (19 luglio)
https://vimeo.com/578435494

bernocchi

Intervento di Anna Grazia Stammati
all'Assemblea nazionale di Genova 2021 (19 luglio)
https://vimeo.com/578470452

stammati

Intervento di Alessandro Palmi
all'Assemblea nazionale di Genova 2021 (19 luglio)
https://vimeo.com/578441286

Palmi

----------------------------

Piero Bernocchi al Secolo XIX 16 luglio

----------------------------

"Intervista di Piero Bernocchi a 'Il Riformista' 17 luglio'

----------------------------

Piero Bernocchi al Secolo XIX 20 luglio

Continua
download

                                                                                                                RIAPERTURA ANCHE DELLE SCUOLE SUPERIORI ALMENO AL 50% E IN SICUREZZA

I ritardi e le inadempienze che hanno caratterizzato la cosiddetta “seconda ondata” della pandemia non hanno alcuna giustificazione. Sanità, scuola e trasporti, dopo l’estate, presentavano le medesime criticità.

Continua

RITENIAMO CHE SI DEBBA VOTARE NO A QUESTA IPOTESI DI ACCORDO PER NON
TROVARSI TRA QUALCHE ANNO STUPITI A CHIEDERSI COME SIA STATO POSSIBILE
ARRIVARE COSÌ IN BASSO.
COME FECERO NEGLI ANNI PASSATI LE GENERAZIONI PRECEDENTI,
È A NOI LAVORATORI E LAVORATRICI DI OGGI E NON AD ALTRI CHE SPETTA ADESSO
IL COMPITO DI DIFENDERE E ACCRESCERE DIRITTI E SALARI.

Continua

Primo Piano

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
AD
Continua

Dopo decenni di tagli alla scuola e due anni di emergenza, l’esecutivo Draghi prosegue, in linea con i governi precedenti, nell’attacco al diritto all’istruzione e ai lavoratori/trici della scuola.

cobas sciopero
Continua
Il Telefono Viola ammesso come parte civile al processo per la morte di Mattia Giordani. I COBAS sostengono l’associazione

Venerdì 21 maggio, si è svolta a Pisa la prima udienza per la morte di Mattia Giordani, il giovane ventisettenne di Calci (PI) che nel 2018 rimase soffocato per un blocco della glottide, causato dall'uso massiccio di psicofarmaci somministratigli dagli psichiatri della Stella Maris, farmaci che avevano già in precedenza causato episodi di soffocamento, senza che i genitori ne fossero a conoscenza. 

Continua
COBAS-PI-Sanita-Draghi-Pandemia-NextGenEU
Continua

Il 7 febbraio u.s. è stato firmato il rinnovo del Contratto collettivo di lavoro per l’industria metalmeccanica. I sindacati firmatari Fim-Fiom-Uilm lo presentano ovviamente come un accordo positivo sia dal punto di vista economico sia normativo, magnificando un aumento consistente pari al 75% della richiesta iniziale,  la riclassificazione del personale con una nuova declaratoria che riduce i livelli eliminando il precedente livello più basso e aumenta le buste paga dei lavoratori in ingresso più alcune altre “migliorie” relative alla previdenza complementare ed al cosiddetto welfare aziendale. Vogliamo qui valutarlo cercando di essere asciutti e oggettivi.

Continua
download
Continua
download

“Tutti i nodi vengono al pettine” E di nodi la sanità italiana ne ha accumulati tanti in questi ultimi decenni!

Tagli indiscriminati di personale e posti letto negli ospedali pubblici, perpetrati, negli anni passati, da governi ora di destra ora di sinistra a favore di una sanità privata e di interessi prettamente speculativi hanno distrutto l’eccellente sistema sanitario italiano riducendone le capacità assistenziali e negando il lecito diritto alla salute a tutti i cittadini.

Continua
download

Venerdì 13 novembre SCIOPERO per la difesa della salute e la sicurezza sul posto di lavoro

Continua
ama-95267.660x368

Sull’emergenza COVID-19, a distanza ormai di quasi 4 mesi dalla sua insorgenza, che ha impattato duramente il nostro SSN, possiamo oggi fare delle riflessioni più approfondite e trarne le prime conclusioni.

Continua

IN EVIDENZA

MANIFESTI