Bologna ed Emilia Romagna

26 maggio Referendum comunale a Bologna

VOTA CONTRO I FINANZIAMENTI PUBBLICI ALLE SCUOLE PRIVATE

referendum 3

MERCOLEDI’ 15 MAGGIO SCIOPERO DI 24 ORE DEL SETTORE DELLA LOGISTICA

Interporto

Questo sciopero intende proseguire con le lotte, dopo la riuscita del grande sciopero del 22 marzo con blocchi nei magazzini dal Friuli, al Veneto, alla Lombardia, all’Emilia Romagna e al Lazio.

Controil rifiuto delle associazioni padronali ad accettare un tavolo di trattativa con i sindacati di base per discutere della piattaforma per il rinnovo del CCNL uscita da decine di assemblee dei lavoratori delle cooperative che operano all’interno della logistica.

Contro Cgil Cisl Uil Ugl che invece intendono accordarsi per un contratto nazionale peggiorativo dell’attuale.

PER UN RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE MIGLIORATIVO E PER FARLA FINITA CON LE COOPERATIVE E I SUBAPPALTI.

ADL Cobas - Si-Cobas - Conf. Cobas condividono una piattaforma alternativa di rinnovo del contratto nazionale, condivisa da centinaia di lavoratori della logistica che l’hanno votata nelle assemblee nei vari territori.

UN.ASSEMBLEA PER I BENI COMUNI a BOLOGNA UN REFERENDUM PER LA SCUOLA

Il 26 maggio si voterà per un referendum in cui i cittadini e le cittadine
bolognesi dovranno indicare se preferiscono che il Comune continui a
finanziare con oltre un milione di euro all'anno le scuole dell'infanzia private
o se questi fondi dovranno essere destinate alla scuola pubblica.
Crediamo che l'istruzione laica, gratuita ed accessibile a tutti/e sia un
diritto nè un servizio né una merce.
La scuola pubblica è quindi uno dei Beni Comuni primari da difendere e
promuovere.

La manifestazione del 6 aprile 2013 a Piacenza

Corrispondenza  da Piacenza : sabato 6 aprile 2013 dalle ore 15 manifestazione e corteo. 

Mille in piazza con i facchini contro la criminalizzazione delle lotte sindacali eper solidarizzare con i compagni colpiti dai fogli di via come ALDO MILANI rappresentante nazionale Sicobas e altri due, ai quali si stanno aggiungendo altri man mano (la notizia di altri 6 lavoratori del piacentino ci ha raggiunto durante la manifestazione).

RIUSCITO LO SCIOPERO DI 24 ORE DI Venerdì 22 MARZO DEL SETTORE DELLA LOGISTICA! CONTINUIAMO A LOTTARE!

Sciopero in tutto il nord Italia con picchetti e blocchi dei tir e delle merci davanti al polo logistico di Bologna Interporto, e sempre in provincia di Bologna, ad Anzola Emilia davanti a Coop Adriatica e alle aziende che lavorano in appalto (la potenza della Lega delle Cooperative in Emilia); sciopero e lotte anche al polo logistico di Piacenza e in quello di Milano e Padova, così come a Treviso.

Una grande dimostrazione della forza e della volontà di avereDIGNITA’ SUL LAVORO CONTRO LA SCHIAVITU’ E LO SFRUTTAMENTO DI LAVORATRICI E LAVORATORI DEL FACCHINAGGIO LOGISTICA TRASPORTI MERCI.

Venerdì 22 MARZO SCIOPERO DI 24 ORE DEL SETTORE DELLA LOGISTICA

Proclamato dalle assemblee del 3 marzo tenute a Milano Piacenza Bologna Treviso Padova  Verona Genova Roma.

E’ in corso a Roma la trattativa tra Cgil Cisl Uil e Associazioni padronali per il rinnovo del CCNL Trasporto Merci Logistica che si prevede peggiorativo dell’attuale scaduto il 31 12 2012, le modalità di questa trattativa sono anomale e scorrette perché i lavoratori e le lavoratrici sono tenuti all’oscuro di tutto, nessuno li ha informati con assemblee sui posti di lavoro sui contenuti di questa piattaforma di rinnovo contrattuale.

PROCLAMAZIONE DI STATO DI AGITAZIONE DEI FACCHINI DELLA COO.HANDLING SOLUTIONS - CONSORZIO LHS

NEI CONFRONTI DELLA COMITTENTE GEODIS ZUST AMBROSETTI -  A LIPPO DI CALDERARA DI RENO VIA PREDAZZO N.3/5

Vittoria!!! La lotta paga!!

Dopo 2 freddissimi giorni di presidio, dalla sera del 4 dicembre, con blocco davanti ai cancelli dei magazzini per impedire l’entrata/uscita di qualsiasi mezzo di trasporto, con sciopero a oltranza di tutti i lavoratori della cooperativa, decine di tir e camions fermi a Calderara di Reno, dopo la dura lotta portata avanti con forte determinazione per arrivare al risultato a tutti i costi!

DA MARTEDI' 4 DICEMBRE 2012 CONTINUA LO SCIOPERO A OLTRANZA DEI FACCHINI DELLA COO.HANDLING SOLUTIONS PRESSO APPALTO DI GEODIS ZUST AMBROSETTI A LIP...

STIAMO BLOCCANDO I CANCELLI E I CAMIONS NON PASSANO, VOGLIAMO CONTINUARE A STARE QUI FINCHE’ NON CI FIRMANO UN ACCORDO DI GARANZIA DEI POSTI DI LAVORO ED IL RISPETTO DEL CCNL LOGISTICA TRASPORTI FACCHINAGGIO
FINO AD ORA SOLO LA GEODIS ZUST AMBROSETTI nella persona del sig. Benelli non vuole firmare l’accordo perché? Noi pensiamo perché vuole cambiare appalto e lasciarci in mezzo ad una strada senza lavoro.
NO!! NOI RIMANIAMO QUI venite a portarci la vostra solidarietà!!!

Lavoratori Handling Solutions e sindacato Cobas Lavoro Privato

COSA PENSIAMO SULLO SCIOPERO GENERALE DEI METALMECCANICI FIOM DEL 5/6 DICEMBRE 2012

Lo sciopero della Fiom " contro l'esclusione della Fiom dalle trattative per il rinnovo del CCNL", è condivisibile perché i Cobas rifiutano la logica degli accordi separati e la negazione o peggioramento dei diritti.
I Cobas inoltre riconoscono che ogni sindacato deve essere valutato e votato per i voti che raccoglie, siamo quindi contro il 33% di ricompensa nelle elezioni rsu che si prende anche la Fiom.
Alla Caterpillar la Fiom lo ha fatto.
Ma vorremmo che la Fiom ricordasse anche in Caterpillar che se pretende la non esclusione dalle trattative, deve comportarsi coerentemente anche con le altre sigle sindacali.
In Caterpillar la Fiom si è permessa, solo 2 mesi fa, di estromettere la rappresentante Cobas dalle trattative per la Cig e di conseguenza i Cobas hanno fatto un incontro separato.
NON FARE AGLI ALTRI CIO’ CHE NON VORRESTI FOSSE FATTO A TE!

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua