Lo sciopero di oggi nella sanità

28056386_10211399434837890_6152292647348105589_n

Nella giornata odierna è da sottolineare la manifestazione, andata molto bene e partecipata, a Firenze sotto la Regione Toscana, dove una delegazione dei Cobas, di  lavoratori e precari è stata ricevuta in Assessorato Sanità ed ha avuto l’assicurazione formale di un piano di stabilizzazione dei precari per il triennio 2018-2020 e risorse aggiuntive accessorie per il contratto sanità che proprio oggi, guarda caso, è stato siglato dai confederali, in forma di “preintesa”.

Nelle altre situazioni, a parte il brutto tempo con una pioggia battente, ha pesato l’atteggiamento ignobile delle amministrazioni degli ospedali che hanno precettato con “cura” i lavoratori dei Cobas che hanno espresso la volontà di scioperare e di essere sostituiti. E’ successo a Pisa (23 lavoratori nostri precettati) a cui abbiamo risposto con una diffida e al Rizzoli di Bologna dove, oltre la precettazione, è stato vietato addirittura il presidio esterno all’ospedale. Peggio ancora a Campobasso dove c’è stato un intervento antisciopero alla Fondazione “Giovanni Paolo II”, in aperta violazione della normativa, ed anche in questo caso siamo dovuti intervenire con una diffida.

Ormai il diritto di sciopero nella sanità e non solo è diventato un miraggio !

Le foto della manifestazione di Firenze

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua