Roma e Lazio

!!! CENA SOLIDALE per le CUCINE IN LOTTA !!!

SOLIDARIETA’, DIRITTO ALLA SALUTE, GARANZIE PER LA SANITA’ PUBBLICA ED IL LAVORO:

la lotta dei lavoratori delle cucine del Policlinico Umberto I di Roma, che li vede impegnati da 40 giorni in un presidio 24 ore su 24 dentro il proprio posto di lavoro che stanno rischiando di perdere

a causa di una gara regionale al massimo ribasso vinta dalla ditta Innova,

racchiude tutti questi obiettivi!

COMUNICATO STAMPA LAVORATORI CUCINE POLICLINICO UMBERTO I

I LAVORATORI DELLA CUCINA DEL POLICLINICO UMBERTO I

PROSEGUONO LA LORO LOTTA E VANNO AVANTI:

in relazione allo stato di agitazione indetto dal 24/09/2013 dal Cobas Sanità Università e RicercadeI lavoratori delle cucine del Policlinicoper il prossimo

VENERDI 04/10/2013 CONVOCANO UN'ASSEMBLEA H 13:00

Il tutto si svolgerà presso l'aula di Radiologiadel Policlinico. L'assemblea è stata indetta  per decidere la continuazione della lotta. Sono invitati a partecipare i dirigenti regionali ed aziendali, i lavoratori, i sindacati, la stampa ed ancor più gli utenti.

02/10/2013

I lavoratori delle cucine del Policlinico

Cobas Sanità Università e Ricerca

VIA LAMARO a ROMA – LA VITTORIA DEI LAVORATORI. Nessun TRASFERIMENTO in ALTRA SEDE

Senza neanche combattere l’Azienda si è Arresa alle rivendicazioni dei lavoratori e delle lavoratrici a Via Lamaro. E così è stato sufficiente minacciare uno sciopero di mezz’ora in un settore importante per ottenere il risultato :

MINISTERO della DIFESA

La situazione al CEPOLISPE  di Montelibretti (RM)

Il Comune di Roma chiude Il Grande Cocomero

Il Comune di Roma ha dato incarico alla Romeo Gestioni Spa di procedere per vie
legali contro Il Grande Cocomero.
Il Comune di Roma pretende il pagamento di un affitto mensile cui Il Grande
Cocomero non può fare fronte: 665 euro contro i 172 pagati finora, con un pregresso
di oltre 39.000 euro!!!!!!
Il Grande Cocomero si sostiene grazie all’impegno gratuito dei volontari e a piccole
donazioni.

15 Maggio a Roma continua la battaglia per la casa

roma15m

15 maggio,anche a Roma la giornata di lotta convocata  in risposta all'appello di mobilitazione europea lanciata dai madrileni. A Roma il tema è stato quello del diritto alla casa ,in continuità con la battaglia che i movimenti per il diritto all'abitare stanno portando avanti ormai da tempo, con decine di occupazioni e 2000 occupanti: lo " Tsunami Tour".

25 aprile 2013 a ROMA

LA CAMPAGNA ELETTORALE È TERMINATA! ORA CI RIPRENDIAMO LA SALUTE!!!

Il 26 Marzo presidiamo la prima riunione del neo eletto consiglio della Regione Lazio:

Siamo cittadini e cittadine, migranti, lavoratori e lavoratrici, studenti e studentesse, organizzazioni sindacali, realtà sociali.

Siamo qui per impedire che il sistema sanitario diventi un altro dei settori da tagliare e privatizzare in nome del pareggio di bilancio e delle spending review. Sono mesi che ci mobilitiamo negli ospedali, nelle università, nei territori e negli spazi sociali perché crediamo che un altro modello di sanità sia possibile e realizzabile. Il diritto alla salute, infatti, non può più essere garantito da logiche aziendalistiche e dinamiche economiche: il sistema dei ticket, il rischio chiusura di vari ospedali e consultori romani, i tagli ai servizi e ai posti letto, le interminabili liste di attesa, i licenziamenti, i lavori precari e sottopagati degli operatori della salute rappresentano solo alcune conseguenze delle politiche di gestione di un sistema che non è più in grado di garantire a tutti e tutte l’accesso gratuito a prevenzione, cura e riabilitazione e che rischia il collasso.

Riconquistiamoci la salute!

Il coordinamento operatori della salute nasce dall'unione delle lotte presenti negli ospedali e sul territorio della regione Lazio.

La sua aspirazione è quella di costruire un movimento in difesa della sanità pubblica, che, oltre a difendere, sappia anche reimmaginarsi un modello alternativo e una nuova concezione di salute includendo tutte le realtà che si muovono nei posti di lavoro, negli spazi sociali, nelle università e che sappia coinvolgere cittadini e cittadine.

Il diritto alla salute non può essere saccheggiato da leggi neoliberiste, dalle spending review  e devastato da politiche di privatizzazione, da tagli indiscriminati e licenziamenti.

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua