Firenze, Pisa e Toscana

Il Serristori non si tocca

In un migliaio, forse di più, hanno partecipato alla manifestazione in difesa dell'ospedale, indetta dai Cobas dopo i tagli annunciati e in parte già applicati all'interno del presidio di Figline Valdarno (FI)

 http://valdarnopost.it/news/il-grido-di-figline-per-il-suo-ospedale-giu-le-mani-dal-serristori-in-piu-di-un-migliaio-partecipano-alla-manifestazione

Le foto della manifestazione

7 ottobre 2013

 Sciopero intera giornata dei lavoratori dell'Ospedale Serristori di Figline Valdarno (FI)
 Manifestazione di lavoratori e cittadini con partenza dall'ospedale alle ore 15.30

 Cobas Pubblico Impiego - Sanità  Firenze
 

La lotta dei lavoratori del comune di Firenze

20130929_120402-1_large

Fidarsi è bene, non fidarsi...

Martedì 10 settembre la maggioranza delle componenti RSU ha sottoscritto una preintesa sui progetti per i mondiali di ciclismo e sul riordino della polizia Municipale.

No allo smantellamento dell’Ospedale Serristori di Figline Valdarno (FI)

Martedì 1 ottobre alle ore 21 c/o l’Ospedale Serristori di Figline Valdarno, saletta consiliare, promossa dai Cobas sanità Firenze, nel quadro delle iniziative sindacali per fermare lo smantellamento dell’Ospedale Serristori e il conseguente declassamento  incontro pubblico con i Sindaci del Valdarno Fiorentino, Parlamentari e gruppi consiliari regionali e provinciali.
Parteciperanno,
il Sindaco di Figline Valdarno Riccardo Nocentini
On David Ermini parlamentare del PD
On Massimo Artini parlamentare Movimento 5 Stelle
Consigliere Regionale Pieraldo Ciucchi PSI
Consigliere Regionale Nicola Nascosti Forza Italia
Consigliere Regionale Gianluca Lazzeri Più Toscana
Consigliere Provinciale Andrea Calò Rifondazione Comunista
L’incontro sarà cordinato da Domenico Mangiola RSU Cobas Sanità ASL 10
Sono invitati tutti i gruppi consiliari dei Comuni del Valdarno Fiorentino, associazioni, movimenti e partiti.
L’iniziativa pubblica precede lo sciopero indetto dai Cobas per Lunedì 7 ottobre. LO sciopero prevede  un corteo  e manifestazione cittadina, concentramento alle ore 15,30 davanti all’Ospedale Serristori.

Firenze 28 settembre 2013             Cobas Sanità Firenze
                                      Domenico Mangiola Roberto Soraggi
 

NESSUNO SMANTELLAMENTO dell'ospedale SERRISTORI di FIGLINE VALDARNO (FI)

Ospedale Serristori

I COBAS E I LAVORATORI CHIEDONO LA REVOCA DEI PROVVEDIMENTI DEL DIRETTORE E PROCLAMANO PER I PRIMI DI OTTOBRE LO SCIOPERO

L’Assemblea dei lavoratori dell’Ospedale Serristori di Figline Valdarno convocata fuori dall’orario di lavoro dai Cobas p.i. sanità in data 10 settembre 2013, a seguito dei provvedimenti assunti dalla Direzione Generale in modo unilaterale, vedi nota 9 settembre 2013 prot. N. 51759/2013, di trasformazione organizzativa del Presi-dio con il conseguente declassamento che ne deriva.

L' ATAF PRIVATA di Firenze CONDANNATA PER COMPORTAMENTO ANTISINDACALE

Nei 9 mesi di gestione privata di ATAF, mai una sola volta abbiamo sentito dai nuovi
managers parlare di “servizio di trasporto pubblico” poiché l'unico obiettivo per loro,
non è far funzionare il trasporto fiorentino, bensì spendere il meno possibile sul
personale, la manutenzione e conseguentemente sul servizio, per ricavare un utile
da un bene comune come il trasporto pubblico.
E questo avanti a tutto, compreso il comportamento antisindacale, perché in
perfetto stile Moretti, chi contrasta e si oppone a tale progetto, va in qualche modo
fermato e zittito. Ed ecco che i delegati Cobas, regolarmente eletti dai lavoratori
nella nuova Rsu (composta da 12 delegati Cobas su 15), non vengono riconosciuti
dall’azienda che nega all’intera Rsu il diritto di usufruire di permessi sindacali (8 ore
mensili!!) o il diritto di indire assemblee retribuite tra i lavoratori.

Ciao EMANUELE !

Domenica notte 12 agosto, in un tragico incidente stradale mentre tornava da lavorare, è morto il compagno Emanuele Giacomelli, uno dei fondatori e animatori del Cobas Ataf di Firenze.

La Confederazione Cobas esprime il suo cordoglio e la sua vicinanza alla famiglia di Emanuele

Licenziamento politico alla MAGNA di Guasticce (LI)

Magna

La direzione della multinazionale Magna, il 5 agosto, ha licenziato il delegato Cobas di RSU dello stabilimento di Guasticce, in provincia di Livorno (produzione di serrature per auto).

Misericordia di Pisa: cronaca di un disastro annunciato

Il 30 giugno sono scaduti i contratti di solidarietà in Misericordia e pochi giorni fa sono partite le procedure per la mobilità  (licenziamenti) di 39 dipendenti.

I contratti di solidarietà, sottoscritti da sindacati e Misericordia per riorganizzare i servizi e nel frattempo contenere la perdita di salario dovuta alla riduzione dell’orario di lavoro, sono stati utilizzati, invece, per creare divisioni tra i lavoratori, per dismettere i servizi essenziali per la cittadinanza (trasporto sociale e sanitario, visite specialistiche, visite “fiscali”, terapie “salvavita”, ecc.)  e per mandare a casa due terzi dei lavoratori\trici.

SABATO 15 GIUGNO ore 20.30 C/O CENTRO SOCIALE SARS

                  (di fronte le piscine, q.re Darsena Viareggio)

SERATA DI SOLIDARIETA’

Per alcuni lavoratori COBAS seguiti dallo Sportello Lavoro in lotta per i loro diritti

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua