Roma e Lazio

FORCHETTE IN LOTTA !

Locandina_imagelarge

Una serata a sostegno dei lavoratori e delle lavoratrici

della Ristorazione del Policlinico Umberto I

  Con: Cesare Basile

Cena a cura di:Cucine in Lotta

 SABATO 22 marzo 2014

NUOVO CINEMA PALAZZO

Piazza dei Sanniti 9/A  - Roma

Cena ore 19:00 | Concerto ore 22:00

No alla privatizzazione di AMA

Mobilitazione generale a Roma al Campidoglio martedì 18 marzo ore 15

Policlinico Umberto 1° di Roma - Il 28/2…ERA VENERDI’… ED ORA CHE SUCCEDE NEL SERVIZIO RISTORAZIONE!?

cucine

Prendere in giro malati, pazienti e lavoratori continuando a regalare alla DITTA INNOVA “tempo” per recuperare il carente servizio che dal 10/1/2014 sta offrendo alla nostra azienda, è veramente poco rispondente agli obblighi imposti dalle leggi e contratti dell’offerta sanitaria pubblica!

PEDALA MARINO, PEDALA!

Marino

E non per fare lo snob, ma per prendere le decisioni che ti competono. Che non sono quelle di aderire ai ricatti dei governi di liquidare le aziende e il patrimonio comunali (per darli a noti speculatori e grandi palazzinari) bensì di mettere fine alle " parentopoli, mafiopoli, mazzettopoli" che regnano nelle grandi aziende( Acea, Atac, Ama) e nelle altre 32 di minori dimensioni.

LAGER – CIE MAI PIU’, LIBERI TUTTE/I

Cie

Il 15/2 ben oltre 5000 compagne/i, hanno risposto alla chiamata delle reti antirazziste e dei movimenti per l’abitare, per  sostenere la chiusura di tutti i CIE , nel caso il lager di Ponte Galeria-Roma. Il  16/2  e il 1° marzo, i siciliani  hanno manifestato per la chiusura del CARA di Mineo e contro il Muos di Niscemi , il sistema militare Usa per le criminali guerre con i droni.

ROMA NON SI VENDE ROMA SI DIFENDE

NO ALLE PRIVATIZZAZIONI

Il processo di privatizzazione dei servizi pubblici e del demanio di Roma è di

nuovo in moto.

Nel cosiddetto decreto "Enti Locali" si vorrebbe inserire, su proposta della

senatrice Lanzillotta, una norma che obblighi il Comune di Roma a privatizzare

ACEA, ATAC e AMA, oltre alla vendita del patrimonio pubblico e ai licenziamenti

dei lavoratori per le aziende in perdita.

Allagamento stabilimento Ponte Malnome di Roma e spargimento rifiuti ospedalieri

L’acquazzone che si è abbattuto sullo stabilimento di Ponte Malnome, nella notte tra giovedì e

venerdì scorso, oltre a portare a galla i rifiuti ospedalieri (rot), ha fatto emergere molti interrogativi,

sia tra i lavoratori che tra i cittadini, che si chiedono con quale modalità vengono stoccati questi

rifiuti definiti altamente pericolosi.

PER I DIRITTI E LA DIGNITA’...al Policlinico Umberto 1° di Roma

La lotta per una ristorazione adeguata ai bisogni di cura continua nonostante i voluti silenzi dei nostri dirigenti aziendali e gli arroganti attacchi dei dirigenti Innova.

TANTE DENUNCE SULLA INDECOROSA QUALITA’ DEI VITTI E SUGLI ERRORI ED INCOMPLETEZZE DELLE DIETE FATTE ORMAI DA UN MESE DA NOI DIPENDENTI AZIENDALI, DAI MALATI E DAI LORO PARENTI, DUE LICENZIAMENTI E DUE PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI CONTRO GLI OPERATORI INNOVA CATAPULTATI, SENZA NESSUNA INFORMAZIONE E PREPAZIONE, A CONSEGNARE I VASSOI AI LETTI DEI PAZIENTI, IN  UN CAOS GENEALIZZATO PERICOLOSO ED ESTREMAMENTE RISCHIOSO PER I NOSTRI OBBLIGHI SANITARI…

Iniziative della Confederazione Cobas a Roma

Comunicato Stampa del COBAS Sanità Università e Ricerca sul licenziamento di due lavoratori della ditta Innova al Policlinico Umberto I di Roma

cucine umberto I

La Federazione Nazionale del COBAS Sanità Università e Ricerca, condanna il comportamento irresponsabile e provocatorio della ditta Innova, vincitrice dell'appalto regionale delle cucine, relativamente al lotto che riguarda il Policlinico Umberto I di Roma, che in data 31 gennaio2014 halicenziato due lavoratori delle cucine con la motivazione  che "è venuto meno il rapporto fiduciario" ed un’altra lavoratrice ha ricevuto una contestazione disciplinare.

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua