Iniziative

TELEFONO VIOLA contro gli abusi e le violenze psichiatriche

Dietro ogni " scemo" c'è un villaggio

Intervista ad Anna Grazia Stammati

Presidente del Telefono Viola

Nel 1978 la legge Basaglia impose la chiusura dei manicomi e regolamentò il Trattamento sanitario obbligatorio.

11 settembre 2015 - Presentazione del libro "La rivolta del riso"

UN UOMO SOLO AL COMANDO...MA C'E' CHI NON CI STA

IMG-20150902-WA0000

Le lavoratrici e i lavoratori del Comune di Venezia sono tornati a manifestare, un anno dopo, in occasione dell'inaugurazione della Mostra del cinema. Ciò che un anno fa era una minaccia è diventato triste realtà: gli stipendi sono stati tagliati. Le tariffe dei servizi pubblici locali sono state aumentate. Molti servizi ai cittadini sono stati eliminati o fortemente ridotti.

Dal NO OMBRINA , un forte rilancio della lotta ovunque

No Ombrina

La protesta contro la " petrolizzazione dell'Adriatico-progetto Ombrina Mare & altri" ha invaso Lanciano,

1° MAGGIO 2015 A MILANO : MAY DAY NO EXPO

no expo

Il 1° Maggio, la giornata che celebra la lotta – le battaglie, i sacrifici,il riscatto – dei lavoratori in tutto il mondo (svilita in Italia dalle kermesse musicali di Cgil-Cisl-Uil) quest'anno verrà abusata dall'imposizione dell'EXPO : l'insieme delle realtà anticapitaliste, tra cui la Confederazione Cobas, si danno appuntamento il 1° Maggio a Milano, per demistificare la vetrina del dominio mercantile e per riproporre “un 'altro mondo possibile”.

No War NO Nato

Portare l'Italia fuori dal sistema di guerra Attuare l'articolo 11 della Costituzione

L’Italia, facendo parte della Nato, deve destinare alla spesa militare in media 52 milioni di euro al giorno secondo i dati ufficiali della stessa Nato, cifra in realtà superiore che l’Istituto Internazionale di Stoccolma per la Ricerca sulla Pace quantifica in 72 milioni di euro al giorno.
Secondo gli impegni assunti dal governo nel quadro dell’Alleanza, la spesa militare italiana dovrà essere portata a oltre 100 milioni di euro al giorno.

28 febbraio, corteo #mai con Salvini da P.Vittorio (ore 14) a S. Andrea della Valle

28-2-2015_imagelarge

Roma rifiuta i fascioleghisti xenofobi, razzisti e protagonisti di venti anni di malgoverno

No alle politiche liberiste del governo Renzi e dell’Unione europea

La questura di Roma ha autorizzato il corteo della coalizione #mai con Salvini che si svolgerà a Roma il 28 febbraio in contrapposizione alla adunata (in P. del Popolo) dei fascioleghisti di Salvini e di Casa Pound. Il corteo partirà da P. Vittorio (ore 14) e percorrerà S. M. Maggiore, V. Cavour, V. dei Fori Imperiali, P. Venezia, V. delle Botteghe Oscure, P. Argentina, C. Vittorio, fno a S.Andrea della Valle, con deflusso da Campo de’Fiori.

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua