Iniziative

Contro l'inceneritore di Case Passerini

manifestazione 7 dicembre 2013+sciopero

Sciopero provinciale il 7 dicembre dei Cobas e del sindacalismo di base - Manifestazione ore 14.30 a Campi Bisenzio (Fi)

SEMINARIO SUL M.U.O.S.

28 Giugno 2013 ore 16.00

aula convegni edificio D -Ospedale “ CANNIZZARO “

CATANIA

 PROMOSSO DALLA CONFEDERAZIONE NAZIONALE NUOVI CONSUMATORI EUROPEI

E DAL

COMITATO MAMME NO MUOS DI NISCEMI

CON LA PARTECIPAZIONE DI ESPERTI IN MATERIA

E LA PRESENZA ISTITUZIONALE IN SEDE NAZIONALE E REGIONALE

E CON LA PARTEPAZIONE DI:

DOTT. ENZO BIANCO SINDACO DI CATANIA

SIG. FRANCESCO LA ROSA SINDACO DI NISCEMI (CL)

Relatori:

Prof. Enzo TRAINA

Dott. Marino MICELI

Avv. Sebastiano PAPANDREA

Dott. Gaetano IMPOCO

In ricordo di Giorgiana Masi

Manifestazione del 9 maggio 2013 a Cinisi (Palermo)

A conclusione del Forum Sociale Antimafia "Peppino e Felicia Impastato"

LA RESA DEI CONTI SUL G8 DI GENOVA 2001: DOPO LA DIAZ IN ARRIVO LA SENTENZA BOLZANETO

g8-genova-2001

L’8-10 maggio in Cassazione a Roma, giunge a conclusione l’altro processo mostre, quello che inchioda , dopo la “Diaz” le responsabilità degli aguzzini in divisa della caserma Bolzaneto, che si macchiarono di indicibili torture e ferite inflitte a decine di fermati, tra cui numerosi europei.

25 aprile NO GrandiNavi - Liberiamoci dalle Grandi Navi e dai Poteri Forti !

Il Comitato No Grandi Navi - Laguna Bene Comune ha occupato per oltre due ore il tetto del Terminal Passeggeri del Porto di Venezia. Nel giorno della Liberazione e della festa di San Marco il Comitato ha voluto ribadire che oggi bisogna liberarsi non solo dei residui fascisti e xenofobi della nostra società, ma anche da quei "poteri forti" che continuano ad imporre su territori e cittadini modelli di sviluppo criminali, insostenibili da ogni punto di vista, economico, ambientale e sociale.

A Venezia ed in tutto il Veneto questi poteri si conoscono bene e qualcuno li ha già definiti il "sistema Galan", il sistema che grazie a quella follia ingegneristico-ambientale che è la grande opera MoSE, a partire dalla metà degli anni '80 ha dragato miliardi di euro pubblici a favore di una ristretta cerchia di imprese private riunite nel Consorzio Venezia Nuova, "concessionario unico" per tutte le opere di salvaguardia della laguna. L'ex governatore veneto è stato per 15 anni il garante, il braccio politico dell'intreccio tra politica e affari che ha riversato sulla nostra regione una montagna di cemento, a suon diproject financing e commissariamenti, senza che i cittadini e le comunità locali potessero mai influire sulle decisioni più importanti.

25 APRILE, 68° DELLA LIBERAZIONE, ANTIFASCISTI SEMPRE !

Un giorno da non dimenticare , per rendere tributo e memoria alle migliaia di partigiani morti combattendo per liberare l’Italia dal nazifascismo , ed anche per provare a costruire una Italia socialista  liberata dai poteri della borghesia e del Vaticano, che tanto avevano concorso a scegliere  quel regime dittatoriale in chiave anticomunista .

Un giorno di lotta , in cui le presenti e diffuse resistenze sindacali,sociali e ambientali , abbracciano questa data simbolo per indicare che la liberazione è opera incompiuta . E che, stante questa decrepita classe politica e imprenditoriale , necessità una volontà comune per metterla al bando , senza la cui determinazione si possono presentare scenari ben più foschi del governo Monti, alla luce del misfatto ordito dai partiti di governo con la rielezione di Napolitano.

IL MARE NON SI VENDE

L’ABRUZZO DICE NO ALL’ECONOMIA DEL PETROLIO

 A Pescara sabato 13 aprile è stata festa grande ! 25.000 persone hanno dato vita alla più grande manifestazione mai vista a Pescara, contro la costruzione di un petrolchimico al largo del costituendo Parco della Costa Teatina, la messa in opera della raffineria“Ombrina mare”, proprietà della Medoilgas inglese.

In sostanza un abruzzese su 300  ha partecipato alla manifestazione, bocciando e chiedendo alla Giunta Regionale la revoca della licenza di costruzione, insieme al rifiuto di sviluppare fonti energetiche fossili e le conseguenti trivellazioni.

Dopo il grande successo della manifestazione nazionale del 30 marzo a Niscemi e in disprezzo della revoca, la marina militare USA continua i lavori nella base della morte

No Muos

Nonostante l'incoraggiante riuscita del 30 marzo a Niscemi e contrariamente a chi consigliava che la manifestazione sarebbe stata inutile perché tanto finalmente c'era la revoca delle autorizzazioni, non nutrivamo alcuna illusione che il cammino per fermare la costruzione del Muos e smantellare le 46 antenne NRTF fosse raggiungibile a breve.

NO PETROLIO - Manifestazione a Pescara il 13 aprile 2013

PER UNA SOCIETA' DEI BENI COMUNI

Una giornata di dibattito sul libro di Piero Bernocchi
OLTRE IL CAPITALISMO
Discutendo di benicomunismo, per un’altra società.

Guarda gli interventi del Convegno

locandina WEB
Continua